Biennale della Sostenibilità Territoriale.
Torino 9, 10 ottobre 2018 presso Castello del Valentino, Salone d’Onore
Torino 12 ottobre 2018 presso Envipark, Centro Congressi, Auditorium Kyoto

LA MISSION

La Biennale vuole raccogliere pratiche, idee e applicazioni utili a ridurre l’impatto ambientale delle attività umane. L’ambizione a tendere è divenire il luogo ove convocare e svolgere gli “stati generali” della sostenibilità del territorio e dei trasporti e divenire il punto di riferimento per supportare le politiche di pianificazione territoriale a lungo termine.

L’ambizione che ci guida è non solo quella di analizzare casi di studio, modelli, soluzioni in atto, ma ispirare politiche di gestione che sappiano tenere conto dei molteplici aspetti di sostenibilità che incidono su un qualsiasi ambiente, urbano o agreste che sia.

L’appuntamento è occasione per raccogliere alcune delle voci più significative della ricerca tecnica e scientifica, verso città, amministrazione e territorio.

Trasporti, cambiamento climatico, tecnologia, resilienza e stabilità del territorio di fronte ai cambiamenti: sono tutti elementi che è necessario prendere in considerazione per definire un panel di azioni efficaci.

R

Registrati gratuitamente e partecipa all'evento

Quando vuoi partecipare? (richiesto)
09 ottobre10 ottobre12 ottobre


COMITATO PROMOTORE

Il comitato promotore della Biennale della Sostenibilità Territoriale è composto da:

GEAM: Associazione Georisorse e Ambiente, fondata nel 1964 con fini culturali e senza fini di lucro, opera nel settore della geoingegneria ambientale,delle georisorse  e del territorio.

ENVIRONMENT PARK: acceleratore di innovazione per tutte le imprese che puntano ad allargare il proprio mercato con soluzioni eco-efficienti.

BARRICALLA SpA: la società che gestisce la principale discarica italiana di rifiuti speciali, pericolosi e non pericolosi, sita a Collegno in provincia di Torino. Laboratorio ambientale e didattico.

LA BIENNALE 2018

I temi di indagine e ricerca di questo primo appuntamento della Biennale della Sostenibilità Territoriale saranno trattati in tre diverse giornate di studio, in cui si alterneranno contributi scientifici di docenti e ricercatori.

9 ottobre: “Territorio e la resilienza ai cambiamenti climatici”, Castello del Valentino, Salone d’onore, dalle 14 alle 18 – verranno riconosciuti 4 CFP per Ingegneri e 4 CFP per Architetti.

10 ottobre: “Territorio, mobilità sostenibile e qualità dell’aria”, Castello del Valentino, Salone d’onore, dalle 14 alle 18 – verranno riconosciuti 4 CFP per Ingegneri e 4 CFP per Architetti.

12 ottobreVerso il 2020, sostenibilità ambientale tra bilancio e rilancio”, Environment Park, Centro Congressi, Auditorium Kyoto dalle 16 alle 19. Nel corso di questo evento i 6 contributi scientifici più votati dal pubblico esposti nelle giornate del 9 e 10 ottobre saranno oggetto di due keynote speech, cui seguirà una tavola rotonda che chiuderà l’evento – verranno riconosciuti 2 CFP per Ingegneri.

Gli eventi previsti per i giorni 9 e 10 ottobre sono riservati a studenti, docenti, ricercatori delle facoltà di Architettura, Ingegneria, Geologia, Pianificazione territoriale e altre facoltà scientifiche. L’evento del 12 ottobre è invece gratuito e aperto al pubblico.

Per iscriversi agli eventi previsti per il 9 e 10 ottobre è sufficiente compilare il form in ogni suo campo.

La Biennale della Sostenibilità Territoriale vuole essere luogo di confronto ed elaborazione di soluzioni che:

  • interessino il territorio e la sua “resilienza” di fronte ai cambiamenti climatici
  • rendano i trasporti inclusivi, ecologici, sostenibili e più “intelligenti”

 

Conosciamo i relatori:

Carlo Alberto Barbieri, DIST Politecnico di Torino
Grazia Brunetta, DIST Politecnico di Torino
Andrea Burzacchini, aMo – Agenzia della Mobilità e del Trasporto Pubblico
Carlo Camporale, Responsible Risk Resilience Centre – Politecnico di Torino
Jacopo Chiara, Dirigente Regione Piemonte
Domenico De Luca, Dipartimento Scienze della Terra – Università di Torino
Anna Maria Ferrero, Dipartimento Scienze della Terra – Università di Torino
Francesco Laio, DIATI – Politecnico di Torino
Manuela Lasagna, Dipartimento Scienze della Terra – Università di Torino
Roberto Mezzalama, Comitato Torino Respira
Maria Migliazza, DISEG Politecnico di Torino
Enrico Pochettino, IREN
Paolo Ruffino, DECISIO
Stefano Salata, Responsible Risk Resilience Centre – Politecnico di Torino
Massimo Settis, GEAM, Unione Industriale di Torino
Stefano Sgarbossa, AMAT Milano
Luca Staricco, DIST Politecnico di Torino
Stefania Tamea, DIATI Politecnico di Torino
Marta Tuninetti, DIATI Politecnico di Torino
Gloria Zavatta, CEO di AMAT – Agenzia Mobilità Ambiente Territorio del Comune di Milano